fbpx

PEOPLE STRATEGY: LA PERSONA AL CENTRO!

Condividi questo post

We have a ‘people department’. That’s what it deals with,

so don’t call it ‘human resources’”

(HERB KELLER)

Herb Keller, fondatore illuminato della prima e più grande compagnia aerea low cost al mondo, la Southwest Airlines, mancato qualche mese fa’, è senz’altro il primo sostenitore ed attuatore della People Strategy, letteralmente “Strategia delle persone”: nuovo e strategico modo di concepire la gestione HR fondata sulla valorizzazione della persona.

Questo articolo è un omaggio a Kelleher, alla sua lungimiranza, al suo esempio di selfmade man, leader e manager indiscusso , amatissimo dai suoi dipendenti, antesignano del modello di business “low cost” e della visione di gestione aziendale, fondati sul massimo benessere e massimo soddisfacimento delle risorse umane, da lui dichiarati, appunto,“people department”.

A company is stronger if it is bound by love rather than by fear” 

Herb amava le persone e fu il primo a credere che le risorse umane sono “ persone” e a riconoscerne il valore.

Il suo successo ,come manager e, fu basato su un nuovo modello di business, il low cost: massima semplificazione del processo industriale, con scelta della flotta monotipo, solo B 737, e degli aeroporti secondari piccoli, scarni e vicini al centro città, vendita biglietti esclusivamente in via diretta saltando la rete distributiva, offerta di noccioline, american champagne, massima professionalità ed empatia da parte di hostess e steward.  

Ma la sua grande rivoluzione fu un nuovo modello di concepire la realtà HR.

Era solito spiegare come la cosa più importante per un’azienda fosse quella di mettere prima di tutto non i propri clienti, ma i propri dipendenti. Secondo Kelleher, se i dipendenti sono felici, tutto risulta essere più facile e la felicità dei clienti sarà semplicemente una conseguenza naturale di quanto fatto. Dotato di enorme carisma, Herb, amante delle sigarette e del buon bourbon, era l’amico gioviale e solidale dei suoi dipendenti.

Sul piano della produttività, questa filosofia aziendale, per oltre due decenni consecutivi, portò la Southwest Airlines a classificarsi sempre nelle primissime posizioni tra le aziende più ammirate al mondo.

PEOPLE STRATEGY

Oggi la People Strategy è univocamente considerata la “business idea” capace di generare Valore e non solo un insieme di azioni e di programmi di “gestione e sviluppo delle risorse umane”. Non c’è Azienda che non sostenga che “le risorse umane sono la risorsa più critica”, e che “le persone vengono al primo posto” e che “sono la principale fonte del vantaggio competitivo”. Spesso, nella realtà, questo non si traduce in prassi ed azioni concrete eppure una People Strategy efficace può fare la differenza tra il successo e la mera sopravvivenza di un’Azienda

La People Strategy appare come l’ elemento portante del processo di generazione del Valore. La Business Strategy ha un ruolo fondamentale e propulsivo, nel senso che strategie di business forti e visibili a tutti i livelli organizzativi generano una tensione positiva indicando le “mete” da raggiungere. Ma da sola non basta. È necessaria una People Strategy forte e totalmente focalizzata sui driver competitivi per allineare i comportamenti, superando le criticità dei processi di cambiamento necessari e sviluppando un nuovo scambio di Valore con i diversi segmenti di popolazione. Dunque People Strategy è quella componente della strategia di business che ‘guarda’ al people come cuore della strategia aziendale e che consiste in un mix integrato di attività, politiche e progetti, finalizzato al cambiamento dei comportamenti, il cui impatto si misura nell’accrescimento del capitale umano e quindi del business.

LA STRATEGIA DEL VANTAGGIO COMPETITIVO

Nella realtà attuale una nuova serie di fattori macroeconomici impongono la necessità di concentrarsi sulle persone. Siamo nel mezzo della quarta rivoluzione industriale , in cui la rapida digitalizzazione e le tecnologie in evoluzione si stanno fondendo con cambiamenti demografici, minori ostacoli all’ingresso, modelli di business in evoluzione e aspettative dei consumatori, il tutto producendo un tasso di cambiamento sempre più accelerato. Con questo cambiamento si ottiene una riduzione del tempo necessario ad un’azienda per aumentare o diminuire, e quindi la necessità di una forza lavoro più produttiva, agile e performante. La People Strategy è oggi quella componente del Business Strategy che può creare vantaggio competitivo. Lo sviluppo di una strategia per le persone non deve essere confuso con una strategia delle risorse umane . Spesso la strategia delle risorse umane è incentrata su funzioni transazionali e politiche e ciò pervade l’enfasi sullo sviluppo di strategie per assicurarsi che le persone giuste nei ruoli giusti forniscano i giusti risultati, nel momento giusto.

Una grande strategia per le persone non solo aumenterà le probabilità di successo, ma accelera anche la velocità di crescita.

PUTTING PEOPLE AT THE HEART OF YOUR BUSINESS STRATEGY

Mettere le persone al centro del piano strategico aziendale

Questo processo di pianificazione , cambiamento e miglioramento deve includere:

  • una revisione coordinata di quelle variabili esterne che influenzano le strutture, i posti di lavoro
  • un’analisi delle competenze esistenti in tutta l’azienda
  • deve considerare i profili delle competenze chiave necessarie per il successo futuro.

 Questo, a sua volta, dovrebbe creare un ambiente di lavoro incentrato sulle persone e un approccio di leadership che riconosca e trattenga i talenti, ottimizzi le performances, sviluppi motivazioni e competenze.

Articoli correlati

WELLBEING IN AZIENDA

WELLBEING IN AZIENDA Si parla oggi molto di wellbeing oggi in azienda, cioè quella condizione di benessere organizzativo inteso come la capacità di un’organizzazione di

vuoi aumentare le tue probabilità di successo?

abbiamo la soluzione più adatta alle tue esigenze

freccia-arancio