fbpx

IL MARKETING FUNNEL NEL PROCESSO DI RICERCA E SELEZIONE

Condividi questo post

Il processo di Ricerca e Selezione e l’intera filiera dell’Assunzione possono essere interpretati e gestiti con il modello di marketing delFunnel ?

La risposta è sì, anzi oggi il Funnel Marketing appare una delle tecniche più adottate ed efficaci nel mondo HR.

Il metodo dell’imbuto rovesciato prevede quattro step fondamentali : attrazione, considerazione , conversione, chiusura.

Applicato al processo di Ricruiting rivede i tradizionali processi orizzontali in maniera verticale:

  • Attrazione/ awareness, è il momento della ricerca dei candidati, l’ attrazione dei talenti;
  • Interesse / interest, è il momento dello screening, del reclutamento dei candidati;
  • Conversione / conversion , è il momento dell’assunzione, della scelta del candidato;
  • Chiusura /action, è il momento dell’ingaggio finale fino alla retention ( il lead/candidato è diventato cliente cioè è stato assunto e metto in atto le azioni utili a trattenerlo e fidelizzarlo)

Attraverso questo percorso, che nel marketing consente di organizzare tutti gli step che portano un prospect a diventare cliente , l’HR Recruiter può infatti pianificare le strategie di ricerca e selezione e di retention seguendo i candidati dalla ricerca dei talenti fino all’assunzione e oltre.

Il candidato è come il cliente, nella miglior accezione del termine, con il valore di essere messo al centro del processo, su cui si orientano tutti gli obiettivi per raggiungere il risultato: cioè l’assunzione del miglior talento.

Grazie al recruiting funnel è possibile ottimizzare il percorso di candidatura, individuando la strategia migliore, utilizzando i giusti strumenti e monitorando i risultati.

Per chi si occupa di gestione delle Risorse Umane,  il recruiting non deve essere un’attività scollegata dalle altre azioni, ma deve far parte della strategia globale di gestione del personale E’ senz’altro fondamentale perché l’assunzione è il vero investimento dell’azienda, e deve essere incanalata verso l’obiettivo finale di creare valore all’azienda. Nel mondo HR servono nuove strategie ed il modello del Funnel Marketing risulta essere innovativo, snello ed efficace .

Vediamo in analitico i passaggi, le strategie, e gli strumenti:

  • LA FASE DI ATTRACTION/RICERCA

La fase iniziale, quella della ricerca sempre mirata a trovare candidati di valore che arricchiscano il proprio organico, non si limita alla semplice pubblicazione dell’ annuncio di lavoro , ma deve essere implementata con ogni mezzo, in modo tale da dare risalto alle proprie offerte tra le tantissime pubblicate ogni giorno. E’ necessario saper attrarre l’interesse dei candidati, anche quelli passivi.

È quindi fondamentale elaborare una strategia di employer branding, creare reputazione, ovvero fare in modo che la propria azienda (brand) sia conosciuta e stimata come luogo di lavoro efficace e desiderabile. Questa strategia, deve puntare a dare la massima visibilità all’azienda attraverso i tanti strumenti e canali a disposizione.

  • LA FASE DI SCREENING

Le aziende devono curare sempre di più la fase di screening. Un tempo si passava dalla ricezione dei CV direttamente alle selezioni per i colloqui di persona , oggi si fa largo uso di strumenti digitali per conoscere meglio i candidati e fornire un feedback costante. L’azione prevede più step mirati.

  • LA FASE DI CONVERTION/ASSUNZIONE

E’ la fase della scelta e della cura estrema dei colloqui, ancora uno dei momenti chiave nel recruiting.

I colloqui sono Ma anche altri particolari possono fare la differenza, come la lettera d’offerta. Se ben realizzata e personalizzata può essere decisiva affinchè il candidato giusto rimanga. Essere focalizzati sulla scelta va bene, ma, trovata la persona che ricerchiamo, si deve convertire il candidato in proprio dipendente, motivato a crescere in azienda allineando i suoi obiettivi a quelli dell’azienda.

  • LA FASE DI RETENTION/chiusura

Alcuni modelli di recruiting funnel si fermano alla fase di assunzione, ma l’attività di ricerca e selezione è una delle attività di gestione delle risorse umane, che va integrata con le altre. Dopo essersi assicurati che i migliori talenti in circolazione siano stati assunti, si deve porre attenzione a coltivarli e trattenerli a lungo.

Vanno mantenute tutte le promesse fatte in fase di attraction. Serve una forte strategia di engagement , sviluppo e retention che accresca il valore dei collaboratori e li spinga a rimanere in azienda come protagonisti coinvolti, allineati del business aziendale.

Articoli correlati

WELLBEING IN AZIENDA

WELLBEING IN AZIENDA Si parla oggi molto di wellbeing oggi in azienda, cioè quella condizione di benessere organizzativo inteso come la capacità di un’organizzazione di

vuoi aumentare le tue probabilità di successo?

abbiamo la soluzione più adatta alle tue esigenze

freccia-arancio